Quella dei Ganassini nel settore tessile è una lunga storia che inizia più di novant’anni fa e che da allora procede secondo una logica di costante evoluzione, nel solco però della tradizione. Arsenio, il nonno dell’attuale titolare, inizia il mestiere di venditore ambulante nel primo dopoguerra e, in occasione dei suoi frequenti spostamenti, arriva in Vallagarina. Resta colpito in particolare dal borgo di Villa Lagarina e, comprese le potenzialità del luogo date dalla particolare collocazione territoriale, decide di stabilirvisi e di aprire un negozio di tessuti e mercerie.La scelta si rivela azzeccata: da tutti i piccoli centri circostanti, allora privi di negozi di quel genere, arriva gente; le vendite sono buone ed i viaggi in veneto per i rifornimenti, prima con semplici valigie in treno e poi con un carro trainato da cavalli, si fanno sempre più frequenti. A questa attività viene affiancata quella di vendita presso i mercati dei principali centri del Trentino e dell’Alto Adige. Dopo la stagnazione economica dovuta al secondo conflitto mondiale il lavoro riprende, la fine dell’autarchia segna l’arrivo di nuovi prodotti e l’espansione del commercio. Anche i tre figli di Arsenio, ormai grandi, vengono occupati a tempo pieno nell’attività di famiglia. 

Si distingue in particolare Attilio, il padre dell’attuale titolare, che reindirizza la ditta: vengono acquistati nuovi mezzi di trasporto e dai mercati si passa alle grandi fiere annuali del nord Italia,ma il vero traguardo è l’ingresso nel settore delle forniture alberghiere. L’accrescersi in quegli anni dell’importanza di molti centri turistici nell’area del lago di Garda, nelle valli e negli altipiani sciistici genera un fertile mercato nel quale Attilio riesce ad inserirsi. L’esperienza fatta nel settore alberghiero consente di affiancare alla merceria anche una sartoria per il confezionamento di arredamento tessile che si specializza presto nella produzione di tendaggi. I proventi vengono reinvestiti e nel 1951 al primo negozio di Villa Lagarina si aggiunge la “Ganassini Tendaggi” a Rovereto e da li a poco la “Ganassini Tendastile” a Trento. Sulla scia del boom economico e della progressiva industrializzazione che prende piede anche in Trentino l’ormai consolidata realtà Ganassini decidere di compiere un ulteriore passo. Nel 1979 la produzione viene diversificata con l’apertura d trapuntificio “G8 Ganassini”, in cui inizia a lavorare anche la terza generazione della famiglia.  
 
 
La ditta si impone a buoni livelli partecipando alle principali fiere tessili a livello nazionale ed arrivando a rifornire le maggiori compagnie italiane del settore. Negli anni Novanta lo scioglimento della G8 porta ad un’ulteriore svolta con il ritorno all’artigianalità dei prodotti e la specializzazione negli imbottiti in piuma ed in generale nella produzione di tutto l’arredamento tessile su misura
 
Ultimo punto d’arrivo è la diversificazione dell’offerta grazie all’apertura nel 2012 di un outlet dedicato alla vendita di tessili di qualità: la Stock home. Una lunga storia che testimonia la diversificazione delle attività intraprese e fa comprendere il grado di conoscenza del settore maturato e tramandato in quasi un secolo di attività. Con il nuovo punto vendita ci si riallaccia in un certo senso alla prima merceria aperta nel lontano 1922, a supportare la nuova attività è però la grande esperienza maturata che si rivela preziosa anche nei consigli al momento degli acquisti e che completa la formula scelta.